Terapia onde d’urto in provincia di Reggio Calabria: informazioni. - Riabilia
Trattamenti

+38.000 annui

Struttura

1000 mq

Trattamenti

Top Physio ®

Terapia onde d’urto in provincia di Reggio Calabria: informazioni.

Le onde d’urto sono impulsi sonori di natura meccanica che vengono prodotte dai litotritori, appositi generatori, che sono in grado di far propagare queste nei tessuti con una sequenza ripetuta e rapida. 

Se hai bisogno di fare una terapia onde d’urto Reggio Calabria, sicuramente vorrai avere maggiori informazioni su come funziona e quanto tempo è necessario riposare dopo il trattamento con le onde. 

Scopriamolo in questa guida dedicata alla terapia con onde d’urto

Onde d’urto: come funzionano?

Se hai bisogno di fare la terapia con onde d’urto in provincia di Reggio Calabria devi sapere che questa è una tecnica valida la per la cura di varie patologie. 

Inizialmente, negli anni ’90, si utilizzavano le onde d’urto principalmente per la cura della calcolosi renale, ma oggi ci sono anche altre applicazioni. 

Nel dettaglio, l’uso di questa terapia è valido per problemi come la spina calcaneare e per altre patologie che sono a carico dell’apparato muscolo scheletrico, in caso di tendinopatie inserzionali oppure dopo un intervento chirurgico che coinvolge i tendini o il tessuto osseo. 

Le principali tipologie di onde d’urto 

Le principali tipologie di onde d’urto sono due: radiale o focalizzata. 

Le onde d’urto radiali non vengono direzionate verso un punto unico ma vanno a irradiarsi su tutta la superficie trattata. 

L’onda d’urto focalizzata è di breve durata ed è in grado di produrre un’azione meccanica diretta sui principali tessuti verso cui è direzionata. Le onde d’urto focali possono essere generate da tre tecnologie differenti: generatore elettroidraulico; generatore elettromagnetico; generatore piezoelettrico. 

A cosa serve la terapia onde d’urto?

Le onde d’urto sono utilizzate sia per la cura di patologie in fase acuta sia per patologie in fase cronica che si trascinano da molto tempo. 

In principio, queste erano usate nell’ambito della cura della calcolosi, delle patologie litiasiche e delle vie urinarie, come una soluzione non invasiva e alternativa all’intervento chirurgico. Lo scopo dell’uso delle onde d’urto è quello di distruggere i calcoli senza danneggiare i tessuti che sono vicini tra loro. 

Da un decennio circa, le onde d’urto hanno però cominciato ad essere utilizzate nel trattamento di patologie che intaccano i tessuti ossei e molli, oltre che in ambito ortopedico.

Nel corso degli ultimi anni le onde d’urto (nel nostro centro Riabilia utilizziamo quelle di tipo focale)hanno trovato un impiego maggiore proprio nell’ambito della fisioterapia, nella cura di eventuali lesioni a livello dermatologico e nella medicina dello sport. Vengono utilizzate anche in ambito urologico per curare prostatiti, induratio penis e problemi di erezione.

La terapia è indicata per trattare anche tutte le forme di tendinopatia quali: borsiti, fasciti plantari, spina calcaneare. Trova, inoltre, uso nel trattamento di contratture, pubalgie, ferite, ustioni, ulcere, stiramenti muscolari. 

Le onde d’urto favoriscono la riparazione delle aree danneggiate, la terapia è in grado di alleviare il dolore e di conseguenza migliorare la qualità della vita dei pazienti, riducendo in alcuni casi anche l’eventuale uso di farmaci antinfiammatori. 

Quante sedute sono un ciclo di onde d’urto?

La terapia con onde d’urto agevola i processi di guarigione ed è generalmente ben tollerata dai pazienti. Per conoscere quante sono le sedute però bisogna confrontarsi con il proprio fisioterapista.

Infatti, in base alla tipologia di problematica che bisogna affrontare, il fisioterapista può scegliere il numero di sedute da fare che in media sono almeno tre, con una cadenza settimanale. Naturalmente se c’è bisogno il fisioterapista può aggiungere o ridurre il numero di sedute. 

Ci sono controindicazioni alle onde d’urto? 

Ci sono effetti collaterali dovuti alle onde d’urto? Il fisioterapista e il medico sono gli unici che possono consigliare di eseguire questo trattamento e svolgere le giuste valutazioni in base alle condizioni di salute del paziente. 

Anche se la terapia è ben supportata dalla maggior parte dei pazienti ci sono alcuni soggetti per i quali le onde d’urto sono controindicate. Tra questi ci sono coloro che soffrono di disturbi di coagulazione del sangue, chi è affetto da specifici problemi cardiaci, e le donne in gravidanza. 

La terapia ad onde d’urto è sicura ed efficace, questo lo dimostrano gli innumerevoli studi scientifici che ne hanno attestato la reale efficacia principalmente per il trattamento delle patologie ortopediche. Inoltre, sono tra i macchinari più utilizzati nel campo della fisioterapia e tra le terapie più consigliate. 

Quanto riposo dopo la terapia ad onde d’urto?

Dopo le onde d’urto è necessario riposare? In genere, al termine di una seduta bisogna riposare e applicare il ghiaccio nella zona interessata almeno per 48 ore. Si consiglia, comunque, di ascoltare sempre i consigli del fisioterapista o medico curante per quanto riguarda il riposo successivo al trattamento. 

Terapia onde d’urto prezzo

Il prezzo delle terapie con onde d’urto dipende da diversi fattori compreso il numero di sedute che si devono svolgere. Il consiglio è di rivolgersi sempre a un centro che esegua le onde d’urto in Calabria per avere un preventivo corretto. 

Se hai bisogno di svolgere una terapia onde d’urto, puoi chiedere maggiori informazioni su quando eseguirle e sul trattamento direttamente al nostro centro medico Riabilia

Nel nostro centro puoi effettuare diverse visite specialistiche e chiedere un consulto ad una psicologa in provincia di Reggio Calabria oppure una visita ad un esperto di neuropsichiatria infantile a Reggio Calabria. 

Search
Generic filters