Trattamenti
+30.000 annui
Struttura
1000mq
Network
Top Physio ®

Il colpo della strega: Cosa fare in tempo di Coronavirus.

Riabilia | Fisioterapia - Riabilitazione > Blog > Medicina Fisica > Il colpo della strega: Cosa fare in tempo di Coronavirus.

Il colpo della strega: Cosa fare in tempo di coronavirus?

 

Il “colpo della strega” è un evento traumatico acuto che causa una contrattura dei muscoli lombari molto dolorosa (lombalgia acuta), impedendo alla persona di muovere la schiena e nelle forme più gravi costringe a mantenerla piegata in modo del tutto innaturale, a circa 45°, per alcuni giorni.

 

Le cause più frequenti del disturbo sono:

  • Uno sforzo eccessivo, non commisurato alle prestazioni che i muscoli della schiena sono in grado di sostenere (Spostare un mobile, spingere un’automobile ferma, Prendere in braccio un bambino un po’ troppo pesante, Cimentarsi in sfide di sollevamento pesi per le quali non si è abbastanza allenati);
  • Un piegamento rapido della colonna vertebrale;
  • Una torsione improvvisa del busto (Girarsi quando ci si sente chiamare alle spalle, Torsioni durante esercizi in casa).

 

 

La probabilità di sperimentare il disturbo è ancora più elevata per chi è tendenzialmente sedentario (come in questo periodo) in quanto ha i muscoli costitutivamente poco elastici e poco tonici, e non allenati a rispondere alle sollecitazioni.

 

 

Alcuni consigli pratici per alleviare il dolore

La prima raccomandazione: è il riposo a letto per  solo 12-24 ore, nella posizione che causa meno dolore e che, in genere, corrisponde a quella in cui si è rimasti bloccati. Anche seduti, se è la posizione meno problematica. Inoltre si raccomanda di Dormire in posizione fetale perché in questo modo le articolazioni spinali si aprono.

 

 

Piega entrambe le ginocchia e portale in una posizione comoda senza curvare la schiena. Metti un cuscino fra le ginocchia e le caviglie perché questo permette alle anche, al bacino e alla colonna vertebrale di mantenere l’allineamento e riduce la tensione.

 

 

 

Utilizzare l’azione antalgica e miorilassante del calore mediante l’utilizzo di una vecchia borsa d’acqua calda o una fascia auto-riscaldante. La terapia termica può essere sfruttata fintanto che se ne sente la necessità, ma in genere 3-7 giorni sono sufficienti a far regredire i sintomi.

 

 

 

Se provvisti in casa, può essere considerato utile anche l’utilizzo di FANS topici, come creme o gel o cerotti transdermici che agiscono direttamente nella zona interessata dal dolore.

Superata l’immediata fase acuta, iniziare il movimento: i muscoli riescono a recuperare prima la propria funzionalità solo se vengono stimolati.

                                                     

 

 

Esercizi per alleggerire la tensione muscolare:

  • Rilassare i muscoli lombari: La posizione di partenza sarà sdraiarsi sulla schiena, dopodiché si dovranno portare le ginocchia al petto e “abbracciarle” con le mani. Una volta raccolte le ginocchia al petto si dovrà mantenere la posizione per almeno una decina di secondi;
  • Rilassare la schiena: Per la posizione di partenza questa volta ci si dovrà sedere sui talloni ed allargare le ginocchia più o meno al livello delle spalle. Fatto ciò si dovranno distendere busto e braccia verso il suolo tenendo la testa inclinata verso terra e mantenendo la posizione per almeno dieci secondi;
  • Rilassare e rinforzare i lombi: Altro esercizio utile a distendere i muscoli lombari e rafforzarli si può svolgere anche da seduti. Dopo essersi posizionati su di una sedia ed aver divaricato le gambe, mantenendo la schiena diritta si dovrà scendere lentamente fra le gambe con le braccia distese fino a toccare il suolo.

Per iniziare a muoversi talvolta ci si serve anche dell’aiuto di una adeguata terapia farmacologica (consigliata e prescritta solo dal proprio medico di fiducia). In mancanza di un consulto medico aiutarsi con del Paracetamolo.

 

Attenuato il dolore continuare con semplici esercizi che servono a rafforzare i muscoli al fine di prevenire i dolori alla schiena:

  • Esercizi Addominali: Rafforzare la zona degli addominali è di fondamentale importanza in quanto questa fascia muscolare contribuisce a mantenere la schiena in posizione dritta;
  • Esercizi per la zona lombare: assieme agli addominali i muscoli lombari aiutano a sorreggere la schiena e a mantenere una postura corretta.

 

Per rafforzare questi muscoli si possono eseguire i seguenti due esercizi:

  1. Il ponte: questo esercizio è molto semplice, basterà sdraiarsi con la schiena per terra piegando le gambe, dopodiché si dovrà sollevare la schiena da suolo e mantenere la posizione per almeno una decina di secondi;
  2. Sollevare la schiena dal suolo: anche questo esercizio è abbastanza semplice e per eseguirlo ci si dovrà stendere a pancia in giù. A questo punto si porteranno le mani dietro la testa e mantenendo le gambe ferme al suolo si dovrà sollevare la schiena, l’esercizio andrà poi ripetuto per una decina di volte.

 

Inoltre:

  • Evitare di restare seduti troppo a lungo, ma prevedere pause periodiche per camminare qualche minuto e fare esercizi per distendere i muscoli della schiena;
  • Utilizzare sedute rigide, con conformazione anatomica/ergonomica o cuscini sagomati per sostenere la zona lombare ed evitare di assumere una postura inadeguata;
  • Preferire sedie/poltrone non troppo basse e con braccioli per appoggiare gli avambracci, scaricando la tensione dai muscoli di spalle e collo e fare meno fatica ad alzarsi;
  • Non sollevare e trasportare pesi significativi(oltre 5-6 kg) e non torcere il busto troppo rapidamente (soprattutto se si hanno pesi in mano);
  • Per raccogliere oggetti da terra, non chinarsi, ma piegare le gambe oppure chiedere aiuto (questo consiglio vale anche per i nonni che vogliono prendere in braccio i nipotini);
  • Quando si deve ripristinare la posizione eretta dopo essersi piegati, farlo sempre lentamente, eventualmente appoggiandosi a un mobile e facendo forza sulle braccia;
  • Non cercare di spingere o tirare mobili o casse troppo pesanti, automobili ecc.;
  • Quando ci si alza dal letto, inclinarsi prima su un fianco, per non caricare troppo i muscoli dorsali e addominali, quindi sollevarsi lateralmente, facendo forza sulle braccia (ciò vale soprattutto negli ultimi mesi di gravidanza);
  • Scegliere un materasso anatomico di buona qualità e dotarsi di cuscini sagomati per sostenere la zona cervicale/lombare;
  • Seguire un’alimentazione sana, anche nell’ottica di tenere sotto controllo il peso corporeo per non imporre un costante carico alla colonna.

 

Related Posts

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o disattivarli in impostazioni privacy.
AccettaImpostazioni Privacy

GDPR

  • Condizioni di privacy

Condizioni di privacy

INFORMATIVA PRIVACY PAZIENTI

 

Gentile Paziente,
in ottemperanza agli obblighi previsti dal Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR) con la presente intendiamo informarLa che la RIABILIA di Luigi Barillaro & C. s.r.l., con sede legale in Via Monte Grappa, 7 – 89029 Taurianova (RC), e sede operativa in S.da Priv. Trav. Via F. S. Alessio, 2 – 89029 Taurianova (RC); partita IVA 01374620803, Iscritta al Registro delle Imprese di Reggio Calabria, numero REA: RC 125808, PEC: riabilia@pec.it,  in qualità di Titolare sottoporrà a trattamento i dati personali che La riguardano e che ci sono stati o ci potranno venire – da Lei o da altri soggetti – conferiti/comunicati nel corso del rapporto con la nostra struttura. Il trattamento dei dati, da Lei liberamente conferiti o in altro modo raccolti, sarà effettuato nel rispetto delle norme privacy in vigore; improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e svolto nell’osservanza dei principi di pertinenza, completezza e non eccedenza.

I dati saranno raccolti e registrati per le sole finalità di cui al punto 1.

 

Pertanto, secondo quanto previsto dall’articolo 13) del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR), La informiamo che:

 

  1. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità:

  1. a) Per il regolare svolgimento delle attività previste dall’oggetto sociale per la corretta e completa esecuzione delle attività di valutazione fisioterapica, prevenzione, cura e riabilitazione svolte a tutela della sua salute dal Centro Sanitario di Riabilitazione “RIABILIA di Luigi Barillaro & C. S.r.l.”, Il rifiuto dell’interessato di conferire i dati personali comporta l’impossibilità di adempiere all’attività;
  2. b) Archiviazione e comunicazione dei dati personali e sensibili a “A.S.P. di Reggio Calabria (solo soggetti convenzionati)
  3. c) Archiviazione e comunicazione dei dati personali e sensibili a “UVM” Unità di Valutazione Multidisciplinare (solo soggetti convenzionati)
  4. d) Registrazione dei propri dati sanitari all’interno del programma gestionale aziendale. Il suo esplicito consenso può rendere disponibili i Suoi dati e documenti sanitari, che vengono formati, integrati e aggiornati nel tempo dai soggetti interni all’azienda, in modo da documentare, in prospettiva, la Sua intera storia clinica. Si precisa che l’eventuale mancato consenso al trattamento non incide sulla possibilità di accedere alla prestazione riabilitativa richiesta.
  5. e) La tenuta della contabilità generale, per le fatturazioni, per la gestione dei crediti, per gli obblighi civilistici e fiscali previsti dalla legge;
  6. f) Durante le attività di terapia svolte dal Centro Sanitario di Riabilitazione “RIABILIA di Luigi Barillaro & C. S.r.l” potranno essere effettuate foto e/o ripreso video ad uso esclusivamente interno alla struttura per fini di studio e valutazione dell’efficacia terapeutica. (previa acquisizione di Suo esplicito consenso)

 

  1. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento sarà effettuato sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi in conformità a quanto stabilito dall’art. 32) del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR).

Il trattamento potrà consistere nelle operazioni di: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, utilizzo, selezione, estrazione, raffronto, trasmissione, comunicazione, cancellazione.

 

  1. NATURA DEL CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento dei dati:

per il punto 1 a), è facoltativo, ma costituisce condizione necessaria ed indispensabile al corretto svolgimento delle attività di valutazione fisioterapica, prevenzione, cura e riabilitazione svolte a tutela della sua salute dal Centro Sanitario di Riabilitazione.

Per il punto 1 b e 1 c), indispensabile e non necessita del Suo consenso in quanto la comunicazione dei suoi dati all’ A.S.P. di Reggio Calabria diventa per la struttura un obbligo di legge. (solo soggetti convenzionati)

Per il punto 1 d e 1 f) Facoltativo.

La raccolta dei dati personali ha anche natura obbligatoria dovendosi dare corso agli adempimenti di legge e fiscali. (punto 1 e)

 

  1. AMBITO DI DIFFUSIONE DEI DATI

I soggetti o le categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati o a cui potranno essere comunicati i dati sono il Titolare, Responsabili del Trattamento, Responsabile della Protezione dei Dati ed Autorizzati al Trattamento, 

I dati personali ed il relativo trattamento potrà essere oggetto di comunicazione a familiari dei pazienti, laboratorio analisi, medici specialisti, aziende ospedaliere, case di cura private, medici associati, fisioterapisti, società per lo svolgimento di attività economiche, o per l’assolvimento di norme di legge (studi commercialisti, avvocati).

I dati forniti non saranno in alcun caso oggetto di diffusione o comunicazione a terzi, fatti salvi i soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge o da ordini delle autorità.

Qualora il trattamento potesse riguardare dati personali rientranti nel novero dei dati “sensibili” (ad esempio presso la seguente struttura, dati personali idonei a rivelare lo stato di salute) il trattamento sarà effettuato nei limiti indicati dalle Autorizzazioni Generali del Garante Privacy, secondo le modalità previste dal D.lgs. 196/03, così come modificato dal D.Lgs n. 101/2018, e per le finalità strettamente necessarie al regolare svolgimento dell’attività aziendale, delle operazioni relative all’erogazione di prodotti/servizi e all’adempimento di obblighi contrattuali e/o di legge/regolamento.

I dati in questione non saranno comunicati ad altri soggetti oltre a quelli previsti nella presente informativa e i dati idonei a rivelare lo stato di salute dell’interessato non saranno comunque in alcun caso diffusi.

In ogni caso Lei potrà sempre richiedere in qualsiasi momento al Rappresentante legale del Titolare del Trattamento o al Responsabile della Protezione dei Dati copia dei Suoi dati personali, informazioni in merito alla località in cui i Suoi dati personali sono trattati e un elenco aggiornato con gli estremi identificativi di tutti i Responsabili del Trattamento e degli Amministratori di Sistema autorizzati al trattamento dei Suoi dati.

 

  1. PERIODI DI CONSERVAZIONE

I Dati Personali verranno conservati dal Titolare del Trattamento, per un periodo necessario alla corretta gestione del paziente presso la struttura, e per un periodo di tempo successivo per adempiere a qualunque tipo di obbligo previsto da leggi, regolamenti o normativa comunitaria. Al termine del periodo di conservazioni i Dati Personali ed i dati acquisiti del cliente saranno cancellati. Pertanto, allo spirare di tale termine il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei Dati non potranno più essere esercitati.

 

  1. DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali potranno in ogni momento esercitare i diritti loro riconosciuti nei confronti del Titolare del trattamento, così come previsto dal Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 e dal D.lgs. 196/03, così come modificato dal D.Lg.vo n. 101/2018. In particolare potranno:

  1. avere conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li riguardano, anche se non ancora registrati, e averne comunicazione in forma intelligibile;
  2. ottenere l’indicazione dell’origine dei dati personali, delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato
  3. ottenere l’aggiornamento, la rettificazione o l’integrazione dei dati;
  4. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  5. avere attestazione che le operazioni predette sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
  6. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che li riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta, ed al trattamento di dati personali che li riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
  7. ricevere i suoi dati e quelli inseriti nell’applicativo, in forma strutturata e leggibile da un elaboratore di dati e in un formato comunemente usato da un dispositivo informatico (portabilità dei dati); 
  8. Reclamo al Garante Privacy;

Per l’esercizio di tali diritti, l’interessato potrà rivolgersi direttamente al Rappresentante legale del Titolare del trattamento dei dati o al (Data Protection Officer (DPO)

Il Titolare ha nominato un Responsabile della Protezione dei dati personali (Data Protection Officer -DPO) che può essere contattato per ogni informazione e richiesta: Arch. Girolamo Fazzari – e-mail: info@studiogirolamofazzari.it;