Trattamenti
+30.000 annui
Struttura
1000mq
Network
Top Physio ®

In occasione della giornata del Parkinson.

Riabilia | Fisioterapia - Riabilitazione > Blog > Attualità - Informazione > In occasione della giornata del Parkinson.

Cadute delle persone affette dal Morbo di Parkinson

Non tutti i pazienti con Parkinson cadono, anche se statisticamente tendono a cadere più spesso di altri. Le cadute possono accadere quando si ha un repentino cambio di movimento, ad esempio quando ci si gira o quando si cerca di fare più di una cosa contemporaneamente, come camminare trasportando qualcosa. Le cadute tendono a verificarsi in avanti, più raramente di lato, e possono causare lividi, escoriazioni o in rari casi fratture, e per questa ragione è importante conoscere cosa può indurre a cadere ed evitare le situazioni di maggior rischio.

Perchè accadono?
Uno scarso equilibrio e il freezing sono le cause più comuni, ma ci sono altri fattori che contribuiscono ad aumentare il rischio: la postura sbilanciata in avanti che spesso accompagna la malattia aumenta il rischio di cadute in avanti, l’instabilità posturale, il minor tono muscolare, il freezing, la pressione arteriosa bassa, in particolar modo l’ipotensione ortostatica che fa sì che la pressione scenda di colpo quando ci si alza in piedi, i problemi della vista in particolar modo quelli che intervengono sulla percezione dello spazio, e infine, non meno importanti, gli ostacoli nell’ambiente domestico o di lavoro come tappeti, mobili che restringono i passaggi, ambienti particolarmente pieni di mobili.

Come ridurre il rischio?
È di fondamentale importanza assumere correttamente i farmaci prescritti in modo da controllare le problematiche della marcia e il freezing.
Alcuni episodi di “giramenti di testa” possono essere evitati: prima di alzarvi dal letto lasciate penzolare le gambe fuori per qualche minuto prima di alzarvi in piedi oppure quando vi alzate da una sedia fatelo lentamente e soprattutto non iniziate a camminare appena vi siete alzati.
Alcuni farmaci possono poi aumentare il rischio di cadute poiché provocano discinesie: ancora una volta è importantissimo il confronto con il medico curante.

Chi può essere d’aiuto?
– Un fisioterapista può aiutarvi a ridurre problemi relativi a postura, marcia e freezing, equilibrio e tutte le transizioni dalla sedia a in piedi, da sdraiato a in piedi. Inoltre potrà insegnarvi strategie per rendere più sicure le azioni di tutti i giorni. L’esercizio è molto importante per ridurre la rigidità muscolare, mantenere una buona postura e ridurre il rischio di cadute. Se cadete frequentemente, il fisioterapista potrà insegnarvi come rialzarvi da terra.
– Un terapista occupazionale può aiutarvi a rimanere indipendenti il più a lungo possibile spiegandovi come modificare il vostro ambiente domestico e la vostra routine quotidiana in modo da non correre rischi inutili.

Come prevenire le cadute?
È importante non avere paura di cadere: mantenersi attivi è fondamentale per la salute, per l’indipendenza e l’umore. Cercate di far sì che le cadute non influenzino la vostra vita impattando negativamente sulla qualità delle vostre giornate. Per prevenire le cadute sono importanti: esercizio fisico e fisioterapia secondo le indicazioni del vostro neurologo.

Ausili e scarpe: ci sono molti ausili disponibili, ma non tutti sono adatti ai parkinsoniani perché alcuni possono addirittura aumentare il rischio di cadute: è quindi importante scegliere l’ausilio con il consiglio di un professionista. Evitate scarpe che offrono poco supporto e preferite quelle che offrono un buon sostegno, con la suola piatta o un piccolo tacco.

Sicurezza a casa: riducete il disordine e limitate il numero di possibili ostacoli da aggirare per muovervi in casa. Posizionate i mobili in modo d avere strada sgombra il più possibile ed evitate di cambiare spesso posto agli oggetti, in modo da avere percorsi noti. Evitate i tappeti o ancorateli sicuramente al suolo e ricordatevi che i tappeti con disegni geometrici possono innescare in alcuni casi episodi di freezing. Anche due tappeti adiacenti possono creare confusione ed indurre freezing. Assicuratevi che gli ambienti siano bene illuminati, specialmente le scale. Usate del nastro colorato antiscivolo per segnalare i gradini delle scale di casa. Fate installare un corrimano su entrambi i lati delle scale e se abitate in una casa a più piani tenete gli oggetti che usate più frequentemente sul piano in cui trascorrete la maggior parte del tempo. Fate installare i maniglioni nel bagno e nella vasca e, se possibile, sostituite la vasca con una doccia dotata di seggiolino e tappeto anti-scivolo. Infine, non correte! Se suonano alla porta, aspetteranno. Se perdete una telefonata potete sempre richiamare.

Utilizzo dei strategie (“cues”). Essere distratti durante la marcia è facile e immediatamente i passi diventano più piccoli, i piedi iniziano a strisciare sl pavimento e si possono innescar episodi di freezing. Questo avviene di sovente quando si cerca di muoversi o girarsi in piccoli posti, mentre si varca una soglia o negli ambienti affollati. I cues possono essere utilizzati per mantenere la concentrazione su quello che state facendo. Sono “soluzioni” molto personali e quindi ciascuno, con l’aiuto di un fisioterapista deve individuare quelle più efficaci per sé.

Related Posts

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza. Puoi scoprire di più su quali cookie stiamo utilizzando o disattivarli in impostazioni privacy.
AccettaImpostazioni Privacy

GDPR

  • Condizioni di privacy

Condizioni di privacy

INFORMATIVA PRIVACY PAZIENTI

 

Gentile Paziente,
in ottemperanza agli obblighi previsti dal Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR) con la presente intendiamo informarLa che la RIABILIA di Luigi Barillaro & C. s.r.l., con sede legale in Via Monte Grappa, 7 – 89029 Taurianova (RC), e sede operativa in S.da Priv. Trav. Via F. S. Alessio, 2 – 89029 Taurianova (RC); partita IVA 01374620803, Iscritta al Registro delle Imprese di Reggio Calabria, numero REA: RC 125808, PEC: riabilia@pec.it,  in qualità di Titolare sottoporrà a trattamento i dati personali che La riguardano e che ci sono stati o ci potranno venire – da Lei o da altri soggetti – conferiti/comunicati nel corso del rapporto con la nostra struttura. Il trattamento dei dati, da Lei liberamente conferiti o in altro modo raccolti, sarà effettuato nel rispetto delle norme privacy in vigore; improntato ai principi di correttezza, liceità e trasparenza e svolto nell’osservanza dei principi di pertinenza, completezza e non eccedenza.

I dati saranno raccolti e registrati per le sole finalità di cui al punto 1.

 

Pertanto, secondo quanto previsto dall’articolo 13) del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR), La informiamo che:

 

  1. FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

I dati da Lei forniti verranno trattati per le seguenti finalità:

  1. a) Per il regolare svolgimento delle attività previste dall’oggetto sociale per la corretta e completa esecuzione delle attività di valutazione fisioterapica, prevenzione, cura e riabilitazione svolte a tutela della sua salute dal Centro Sanitario di Riabilitazione “RIABILIA di Luigi Barillaro & C. S.r.l.”, Il rifiuto dell’interessato di conferire i dati personali comporta l’impossibilità di adempiere all’attività;
  2. b) Archiviazione e comunicazione dei dati personali e sensibili a “A.S.P. di Reggio Calabria (solo soggetti convenzionati)
  3. c) Archiviazione e comunicazione dei dati personali e sensibili a “UVM” Unità di Valutazione Multidisciplinare (solo soggetti convenzionati)
  4. d) Registrazione dei propri dati sanitari all’interno del programma gestionale aziendale. Il suo esplicito consenso può rendere disponibili i Suoi dati e documenti sanitari, che vengono formati, integrati e aggiornati nel tempo dai soggetti interni all’azienda, in modo da documentare, in prospettiva, la Sua intera storia clinica. Si precisa che l’eventuale mancato consenso al trattamento non incide sulla possibilità di accedere alla prestazione riabilitativa richiesta.
  5. e) La tenuta della contabilità generale, per le fatturazioni, per la gestione dei crediti, per gli obblighi civilistici e fiscali previsti dalla legge;
  6. f) Durante le attività di terapia svolte dal Centro Sanitario di Riabilitazione “RIABILIA di Luigi Barillaro & C. S.r.l” potranno essere effettuate foto e/o ripreso video ad uso esclusivamente interno alla struttura per fini di studio e valutazione dell’efficacia terapeutica. (previa acquisizione di Suo esplicito consenso)

 

  1. MODALITA’ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento sarà effettuato sia con l’utilizzo di supporti cartacei che con l’ausilio di strumenti elettronici, informatici e telematici idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei dati stessi in conformità a quanto stabilito dall’art. 32) del Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 (GDPR).

Il trattamento potrà consistere nelle operazioni di: raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, utilizzo, selezione, estrazione, raffronto, trasmissione, comunicazione, cancellazione.

 

  1. NATURA DEL CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento dei dati:

per il punto 1 a), è facoltativo, ma costituisce condizione necessaria ed indispensabile al corretto svolgimento delle attività di valutazione fisioterapica, prevenzione, cura e riabilitazione svolte a tutela della sua salute dal Centro Sanitario di Riabilitazione.

Per il punto 1 b e 1 c), indispensabile e non necessita del Suo consenso in quanto la comunicazione dei suoi dati all’ A.S.P. di Reggio Calabria diventa per la struttura un obbligo di legge. (solo soggetti convenzionati)

Per il punto 1 d e 1 f) Facoltativo.

La raccolta dei dati personali ha anche natura obbligatoria dovendosi dare corso agli adempimenti di legge e fiscali. (punto 1 e)

 

  1. AMBITO DI DIFFUSIONE DEI DATI

I soggetti o le categorie di soggetti che potranno venire a conoscenza dei dati o a cui potranno essere comunicati i dati sono il Titolare, Responsabili del Trattamento, Responsabile della Protezione dei Dati ed Autorizzati al Trattamento, 

I dati personali ed il relativo trattamento potrà essere oggetto di comunicazione a familiari dei pazienti, laboratorio analisi, medici specialisti, aziende ospedaliere, case di cura private, medici associati, fisioterapisti, società per lo svolgimento di attività economiche, o per l’assolvimento di norme di legge (studi commercialisti, avvocati).

I dati forniti non saranno in alcun caso oggetto di diffusione o comunicazione a terzi, fatti salvi i soggetti cui la facoltà di accedere ai dati sia riconosciuta da disposizioni di legge o da ordini delle autorità.

Qualora il trattamento potesse riguardare dati personali rientranti nel novero dei dati “sensibili” (ad esempio presso la seguente struttura, dati personali idonei a rivelare lo stato di salute) il trattamento sarà effettuato nei limiti indicati dalle Autorizzazioni Generali del Garante Privacy, secondo le modalità previste dal D.lgs. 196/03, così come modificato dal D.Lgs n. 101/2018, e per le finalità strettamente necessarie al regolare svolgimento dell’attività aziendale, delle operazioni relative all’erogazione di prodotti/servizi e all’adempimento di obblighi contrattuali e/o di legge/regolamento.

I dati in questione non saranno comunicati ad altri soggetti oltre a quelli previsti nella presente informativa e i dati idonei a rivelare lo stato di salute dell’interessato non saranno comunque in alcun caso diffusi.

In ogni caso Lei potrà sempre richiedere in qualsiasi momento al Rappresentante legale del Titolare del Trattamento o al Responsabile della Protezione dei Dati copia dei Suoi dati personali, informazioni in merito alla località in cui i Suoi dati personali sono trattati e un elenco aggiornato con gli estremi identificativi di tutti i Responsabili del Trattamento e degli Amministratori di Sistema autorizzati al trattamento dei Suoi dati.

 

  1. PERIODI DI CONSERVAZIONE

I Dati Personali verranno conservati dal Titolare del Trattamento, per un periodo necessario alla corretta gestione del paziente presso la struttura, e per un periodo di tempo successivo per adempiere a qualunque tipo di obbligo previsto da leggi, regolamenti o normativa comunitaria. Al termine del periodo di conservazioni i Dati Personali ed i dati acquisiti del cliente saranno cancellati. Pertanto, allo spirare di tale termine il diritto di accesso, cancellazione, rettificazione ed il diritto alla portabilità dei Dati non potranno più essere esercitati.

 

  1. DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali potranno in ogni momento esercitare i diritti loro riconosciuti nei confronti del Titolare del trattamento, così come previsto dal Regolamento Europeo Privacy UE/2016/679 e dal D.lgs. 196/03, così come modificato dal D.Lg.vo n. 101/2018. In particolare potranno:

  1. avere conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li riguardano, anche se non ancora registrati, e averne comunicazione in forma intelligibile;
  2. ottenere l’indicazione dell’origine dei dati personali, delle finalità e modalità del trattamento; della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato
  3. ottenere l’aggiornamento, la rettificazione o l’integrazione dei dati;
  4. ottenere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati;
  5. avere attestazione che le operazioni predette sono state portate a conoscenza di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato;
  6. opporsi, in tutto o in parte, per motivi legittimi, al trattamento dei dati personali che li riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta, ed al trattamento di dati personali che li riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale.
  7. ricevere i suoi dati e quelli inseriti nell’applicativo, in forma strutturata e leggibile da un elaboratore di dati e in un formato comunemente usato da un dispositivo informatico (portabilità dei dati); 
  8. Reclamo al Garante Privacy;

Per l’esercizio di tali diritti, l’interessato potrà rivolgersi direttamente al Rappresentante legale del Titolare del trattamento dei dati o al (Data Protection Officer (DPO)

Il Titolare ha nominato un Responsabile della Protezione dei dati personali (Data Protection Officer -DPO) che può essere contattato per ogni informazione e richiesta: Arch. Girolamo Fazzari – e-mail: info@studiogirolamofazzari.it;